Pane, la cultura e la storia di ogni popolo

 

Pane

Pane, alimento tradizionale e storico, che ha sfamato milioni di persone in tutto il mondo, fin dai tempi antichi. Oggi è prodotto in forma standardizzata, ma resta un alimento base per molte popolazioni e racconta la storia di ogni Paese. La baguette ad esempio, è il simbolo della Francia metropolitana, oppure la michetta, il panino di Milano che nacque nel periodo del piano Marshall, quando gli americani fecero conoscere all’Italia la farina di manitoba. Se facciamo ancora un tuffo indietro nell’antica Roma, possiamo scoprire che in via Panisperna c’erano già i primi street food; infatti era in vendita il classico pane e prosciutto.

In aree quali l’Africa e l’India, il pane rappresenta un alimento essenziale non solo nell’alimentazione quotidiana, ma anche come strumento per servirsi il cibo. Infatti, è utilizzato come fosse una posata per raccogliere i bocconi. Non a caso, è denominato dal popolo “la terza mano”. Nel mondo arabo, è particolarmente diffusa la sfoglia per il kebab, a forma di cono e usato come contenitore per verdure e carne. Nel Medioevo italiano, invece, il pane era utilizzato come vassoio di supporto su cui veniva servito il cibo. Spesso non veniva mangiato e lasciato alla servitù della casa.

fresh bread on the wooden

Il pane rappresenta anche un simbolo sacro. Nella religione cattolica, è un elemento importante per la vita dell’uomo, come immagine del bisogno di nutrimento. Quando si chiede a Dio di nutrici, si richiede “il pane quotidiano”. Gesù è definito come il pane della vita. Un passo assolutamente essenziale è la centralità nel rito dell’eucaristica. Infine, nella cultura ebrea, il pane azzimo è un ricordo della fuga dall’Egitto. Mentre nel mondo arabo, non si trova un riferimento religioso, ma ricopre un ruolo considerevole nel giorno del Ramadan, quando dopo il tramonto inizia il rito del pasto che deve essere preceduto dal consumo di una pagnotta.

Data l’importanza dell’alimento, la speranza è quella di riporre più attenzione nella produzione e negli ingredienti utilizzati. Purtroppo molte realtà  sono ben diverse, soprattutto perché gran parte dei fornai, sono diventati per lo più distributori. Oggi è facile trovare aziende che producono pane surgelato per tutti e basta che lo mettano in forno per venderlo al grande pubblico. Torniamo ai profumi di un tempo, ai sapori diversi e al gusto della vera pagnotta appena sfornata.

(Visited 37 times, 1 visits today)
Precedente Florida, in carcere per le vacanze Successivo Farina Manitoba, alimento forte e resistente