Regole per diventare una perfetta stronza

Stronza

Regole per diventare una perfetta stronza

La stragrande maggioranza degli uomini ha bisogna di avere accanto una perfetta stronza per sentirsi sempre sul filo del rasoio. Purtroppo, dolcezza e comprensione non fanno parte del mondo della donna con “le palle” ed è sempre più facilmente constatabile che adottare un comportamento da stronza, funziona sempre. Le donne che seguono alcune regole base della stronzaggine, saranno fortemente considerate, rispetto ad una, che mostra cortesia, gentilezza e condiscendenza. Insomma, la prima cosa è fare esattamente il contrario, anche se ciò significa farsi violenza. Il vostro boyfriend, fidanzato o marito, vi correrà dietro perché vorrà conquistarsi la vostra attenzione. Nell’amore, in certi casi, vince chi fugge o finge di fuggire!

  1. Telefono

Una vera stronza non fa mai messaggi o telefonate per prima. Se il suo interesse è reale, dev’essere lui a cercarla e se non lo fa, peggio per lui. Passate alla prossima preda. Non risponde mai con frasi sdolcinate, risulterebbe troppo noiosa. Gli inviti devono partire esclusivamente da lui. Non esiste una proposta di uscita da parte femminile. Inoltre, è obbligatorio inserire una “buca” ogni 5 inviti. Se lui si nega perché è impegnato o non ha voglia di vederla e scrive: “Non possiamo vederci perché ho già la serata occupata”, la stronza risponde semplicemente (ad un’ora dalla ricezione) “Ok. Ciao”.

Stronza 2

  1. Personalità

Una vera stronza è colei che mostra personalità da vendere, che sa il fatto suo e non ha bisogno di chiedere inutili consigli al prossimo. E’ una donna decisa che sa quello che vuole e non dimostra incertezze. Quindi non cede al fascino del sesso al primo incontro, ha una dignità e un valore di sé, non ricambia i complimenti ricevuti, ma sorride perché sa di meritarlo. Lei non cerca la sua approvazione perché non gli serve, se esce con le sue amiche, non deve telefonargli per fargli sapere dove si trova, con chi e perché. La stronza è vaga, misteriosa e lo tiene sulle spine. Inoltre, non piagnucola dicendo “mi manchi”. La stronza sta bene da sola, non si aggrappa, è indipendente e solitamente non ha un solo uomo. I comportamenti e gli stati emozionali sono sempre ragionati, pensati non sono mai il frutto di un’azione istintiva. E infine, non fa mai sapere che è gelosa o arrabbiata. In questo caso, non risponde fino a quando non le passa.

Deve aver ben presente che se lo caghi è per una grazia che fai e non il contrario

  1. Sesso

La vera stronza decide quando è il momento di concedersi e si divertirà alla grande. Stabilirà delle regole e non farà tutto ciò che lui chiede, ma poco per volta si lascerà scoprire. La cosa importante è che lui dovrà sudare sangue per ottenere una seduta di letto con la stronza. Lascia sempre il profumo dei suoi ormoni, ma non si dà facilmente.

(Visited 723 times, 1 visits today)
Precedente Meditazione, amplificare la forza interiore Successivo Florida, in carcere per le vacanze